QUALITA’

CERTIFICAZIONI

Vitroplant Italia è in grado di seguire tutta la filiera produttiva dalla plantula “in vitro” fino al vivaio, in quanto aderisce al sistema di Rintracciabilità di filiera CAV (Centro Attività Vivaistiche Soc. Coop. Agr.) certificata secondo la Norma UNI EN ISO 22005:2008.

Vitroplant Italia è inoltre una delle prime aziende vivaistiche italiane ad avere implementato e a mantenere un Sistema di Gestione Qualità certificato in conformità alla Norma UNI EN ISO 9001:20015 per le attività di moltiplicazione di piante “in vitro”, produzione di piante agrarie, ricerca e sviluppo nel settore vivaistico, propagazione di nuove specie e tecniche di allevamento innovative. Il totale controllo di produzione, unitamente alla garanzia sanitaria fornita dai controlli del Servizio Fitosanitario Regionale offrono inoltre massima garanzia di prodotto finale alla clientela.

Certificazione genetico-sanitaria nazionale

Rappresenta la garanzia di massima qualità del materiale vivaistico; si tratta di un riconoscimento ufficiale che implica severi controlli sanitari e genetici attuati in tutte le fasi del processo di moltiplicazione. Per ottenere piante certificate è fondamentale utilizzare piante sane, virus-esenti, di comprovata autenticità genetica. Queste piante di base sono conservate in screen-house presso il CAV (Centro Attività Vivaistiche) e sono sottoposte a controlli periodici (saggi biologici e molecolari). Il CTV (Centro Tecnologia Vivaistica, di cui Vitroplant è socio fondatore) attinge da questo materiale controllato al fine di costituire il proprio campo di piante madri e Vitroplant preleva i germogli di partenza per i successivi cicli di micropropagazione. Al termine dei controlli, il Servizio Fitosanitario Regionale autorizza la stampa del cartellino che sarà applicato sulle piante virus-esenti certificate. La produzione di materiale micropropagato certificato deve rispettare un apposito regolamento.  Esso stabilisce i criteri da seguire per la moltiplicazione: il numero di subcolture, i tassi di crescita, l’eliminazione di germogli derivati da callo. L’utilizzo di appositi software consente agli organi ufficiali di controllo di seguire ogni linea clonale lungo il suo percorso, dall’origine alla fase finale di cartellinatura.

Controllo di produzione attraverso la tecnologia ON.PLANT-WMS

Vitroplant si è dotata della piattaforma software On.Plant per i moduli di gestione del magazzino WMS (Warehouse Management System) e della produzione MES (Manufacturing Execution System). I vantaggi che ne derivano sono molteplici:

  • aumento della produttività degli operatori e diminuzione degli errori;
  • controllo in tempo reale delle giacenze;
  • rintracciabilità univoca per ogni lotto produttivo;
  • flusso guidato nella scelta più appropriata del luogo di stoccaggio del prodotto;
  • tracciabilità in tempo reale di tutte le operazioni di magazzino;
  • monitoraggio in tempo reale delle attività di produzione con rese produttive;
  • miglioramento generale della qualità.

Oltre alla parte software, il progetto prevede l’implementazione di hardware tecnologico, che comporta l’utilizzo di terminali a radiofrequenza e stampanti termiche ad hoc per la gestione delle cappe in laboratorio. Sono in corso di adeguamento anche l’area serre e l’area vivaio.

vitroplant_logo_footer

N.B. Le date di maturazione sono indicative della Regione Emilia Romagna (Italia) e della zona di Murcia (sud della Spagna) e dipendono strettamente dall’andamento climatico stagionale.

L’impresa agricola VITROPLANT (CUAA 034437480407) è beneficiaria di contributi cofinanziati dal FEASR per n. 2 progetti approvati a valere sul PSR Emilia-Romagna 2014-2020 – Tipo di operazione 4.1.01 – Approccio di sistema – Avviso Pubblico D.G.R. 227/2017, compresi rispettivamente:

• Nel Progetto di Filiera F13 (SETTORE FILIERE MINORI) dal titolo “Vivaismo frutti – viticolo sostenibile” di cui è proponente e capofila il CENTRO ATTIVITA’ VIVAISTICHE SOCIETA’ COOPERATIVA AGRICOLAImporto del sostegno totale ricevuto, cofinanziato dall’Unione europea – Tipo di Op. 4.1.01: spesa ammessa Euro 244.500,00; contributo approvato Euro 85.575,00

Clicca qui per maggiori informazioni.

• Nel Progetto di Filiera F21 (SETTORE ORTOFRUTTICOLO) dal titolo “PROGETTO PILOTA PER L’AMMODERNAMENTO E L’INNOVAZIONE DELLA FASE AGRICOLA DELLA FILIERA OROGEL: VERSO LE PRODUZIONI A RESIDUO ZERO” di cui

è proponente e capofila la ORGEL Sca F13Importo del sostegno totale ricevuto, cofinanziato dall’Unione europea – Tipo di Op. 4.1.01: spesa ammessa Euro 245.000,00; contributo approvato Euro 85.750,00

Clicca qui per maggiori informazioni.

Per informazioni e dettagli sulle operazioni cofinanziate dal FEASR:
http://europa.eu/legislation_summaries/agriculture/general_framework/l60032_it.htm

© Copyright Vitroplant Italia srl Soc. Agricola | Via Loreto 170 Cesena (FC) | PI 03437480407 - REA FC 300771 - Isc.Reg. Imp. Forlì-Cesena - Cap.Soc.€100.000 | R.U.P. 08/2880 - Accr. Qualità FC/08/2880 | Privacy | Credits